Rimozione eternit e pannelli solari: perché conviene

Chi smaltisce l’eternit da una copertura e di seguito ne fa costruire una nuova, non di rado coglie l’occasione di installare su quest’ultima un impianto di pannelli solari.

L’utilità di abbinare i due interventi, smaltimento e installazione impianto, sta nel risparmio che in questo modo si ottiene, dovuto al fatto che eseguire i due interventi separatamente e a distanza di tempo costerebbe di più, perché, ad esempio, eventuali mezzi e/o impalcature per lo spostamento verticale dei carichi, dovrebbero essere rimessi in opera ad ogni intervento. Inoltre molto spesso sono le stesse aziende che rimuovono il vecchio eternit ad installare anche l’impianto fotovoltaico, cosa che per l’utente abbassa per ovvi motivi i prezzi del costo totale sostenuto.

Purtroppo gli incentivi statali per l’installazione dei pannelli fovoltaici sono ormai solo più un ricordo, dato che sono definitivamente cessati con la fine del Quinto Conto Energia, l’ultimo a prevedere tali agevolazioni.

Nonostante ciò esistono ancora delle possibilità per chi voglia installare un impianto solare utilizzando delle agevolazioni statali. Al riguardo è però bene fare subito una importante differenziazione tra “impianti fotovoltaici” e “impianti per la produzione di acqua calda”.

Per i primi, attualmente, non esiste più un’apposita agevolazione sfruttabile. In determinati casi ci si può però rivolgere alle agevolazioni per le ristrutturazioni, che prevedono una detrazione del 50%.

Per gli impianti di produzione di acqua calda dall’energia solare, è invece possibile rivolgersi agli incentivi per gli interventi di riqualificazione energetica. Questi prevedono un 65% di detrazione per le spese sostenute dal 06/06/2013 al 31/12/2014, e il 50% per quelle sostenute dal 01/01/2015 al 31/12/2015, con un tetto di 60.000 Euro.

Essendo questa la situazione, chi intende abbinare i due suddetti interventi, ha ancora interessanti possibilità di risparmio, dato che alle detrazioni per lo smaltimento dell’eternit e per l’installazione dell’impianto si aggiunge il risparmio di fatto ottenuto dall’accorpare le due operazioni a cui ci si riferiva all’inizio. Ottimi motivi per rinnovare la propria abitazione in un’ottica di risparmio energetico e di attenzione per le questioni ecologiche e di tutela della salute.